Salento

cosa-vedere-nel-salento

Lecce è situata in una posizione privilegiata, tra due mari: l’ Adriatico e lo Jonio.

Le coste dell’uno e dell’altro sono caratterizzate da numerose torri che in passato servivano per fugare il pericolo di invasioni dal mare. La costa Jonica, che vanta rinomate località come Gallipoli, Porto Cesareo, Santa Caterina, ha meravigliose spiagge sabbiose, sia libere che attrezzate, che si affacciano su un mare trasparente dalle infinite sfumature. Da qui ci si congeda dal giorno ammirando tramonti rosseggianti.

Sull’Adriatico, protagoniste sono le albe che illuminano un mare color cobalto che si frange su coste scogliose, in alcuni casi rosse, in altri bianche o verdeggianti. Su questo versante si vuole che avesse navigato Enea, approdando a Porto Badisco; imperdibile è Otranto, con la cattedrale dal meraviglioso mosaico pavimentale rappresentante l’albero della vita ma sono molto belle anche Castro e Santa Cesarea.

Il Salento offre agli amanti della natura anche la possibilità di passeggiate in aree protette:

  le Cesine;

  il Parco di Rauccio

– Salina Monaci che è sulla rotta migratoria dei fenicotteri che vi stazionano per buona parte dell’anno.

Molti sono i motivi di interesse anche per gli appassionati di archeologia, mentre l’entroterra è ricco di paesi caratteristici godibilissimi e interessanti perché testimonianze della civiltà dei latifondi : percorrendo il Salento lo sguardo incontra il verde di oliveti millenari e di vigneti che brillano sotto il cielo azzurro, antiche ville dalle suggestive architetture e masserie.

Il Salento non è solo godimento estetico e contemplativo, arte e storia: è ormai da tempo anche un luogo dove ci si può anche divertire di notte e fare incontri interessanti!